DIGITALmeet, consegnato il primo Award targato HIT

24 Ottobre 2019
72828225_1201868340001471_6894595719051608064_n.jpg

Era l’evento inaugurale di DIGITALmeet 2019, e non ha deluso le aspettative. Grande successo, martedì sera all’Orto Botanico dell’Università di Padova, per “Brains Meet Digital Enterprises”, incontro organizzato dal centro di ricerca Human Inspired Technologies (HIT) e dedicato ai migliori progetti dei giovani ricercatori nell’ambito delle tecnologie digitali. La serata si è conclusa con la consegna dello Young Research Award 2019, assegnato quest’anno a Laura Mancin, dottoranda in Brain, Mind and Computer Science, per un progetto che applica il Machine Learning alle diete personalizzate; la cerimonia ha visto la partecipazione di Rosario Rizzuto, Magnifico Rettore dell’Università di Padova, ed Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione della Regione Veneto. Rispetto al 2018, il numero dei partecipanti è salito da 18 a 49, facendo aumentare sia la qualità dei progetti che il lavoro della Giuria. Luciano Gamberini, Professore Ordinario di Psicologia del Lavoro e Direttore del centro di ricerca HIT, è soddisfatto: “Il successo della nostra iniziativa – commenta – è legato al format innovativo, fatto di presentazioni brevi, food and drink ed esperienze di realtà virtuale: non solo poster cartacei ma anche demo e showcase, cioè non solo learning ma anche experience. Oltre all’aspetto ludico, l’altro valore aggiunto è l’interdisciplinarietà: il digitale applicato alle esigenze dell’uomo è un tema che crea community e riunisce diverse anime, dall’ingegnere all’architetto, coniugando la tecnologia all’arte, alla cultura e alla creatività”.


X