Blog


digital-beer-etichetta-white-600x294-1.jpg

26 Settembre 2016 1

Birra Digitale, habemus etichetta! Chiuse le votazioni online, per la prima Birra Digitale avete scelto l’etichetta WHITE.

La settimana scorsa abbiamo aperto le votazioni per scegliere l’etichetta della Digital Beer, ovvero la prima birra digitale nata dalla collaborazione tra DIGITLmeet e Birra Antoniana. L’edizione 2016 di DIGITALmeet infatti sarà nel segno della contaminazione, e proprio per questo motivo abbiamo fatto incontrare un team di innovatori ad un beer camp molto particolare, un beer camp che puntava a creare la prima Digital Beer.

Per assaggiarla dovremo aspettare la quarta edizione di DIGITALmeet dal 20 al 23 ottobre in Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e, grande novità di quest’anno, anche in Emilia Romagna.

Birra Digitale, scelta l'etichetta della Digital Beer

Più di mille votanti, vince la WHITE

Siamo stati sorpresi dai tanti voti che sono arrivati in questi giorni: più di mille persone infatti hanno voluto dire la loro sull’etichetta della nostra birra digitale decretando la vittoria della WHITE (796 voti contro 319).

Birra Digitale, scelta l'etichetta

Nei prossimi giorni su queste pagine inizieremo a raccontarvi il programma e gli ospiti della prossima edizione di DIGITALmeet 2016, un festival in cui l’experience diventerà centrale per far uscire il digitale dai nostri computer, tablet e smartphone, e farlo diventare un’esperienza concreta da condividere.


digital-beer-team-innovatori-1-1200x662.jpg

14 Settembre 2016 1

Dalla collaborazione tra Birra Antoniana e DIGITALmeet è nata la prima Digital Beer. Adesso l’etichetta la scegliete voi.

Birra Antoniana e DIGITALmeet insieme tra innovazione e tradizione per la prima “birra digitale” italiana nel segno della contaminazione. Manca poco più di un mese alla quarta edizione di DIGITALmeet, il più grande e diffuso evento sul digitale del nordest che quest’anno andrà in scena dal 20 al 23 ottobre. Birra Antoniana e Fondazione Comunica scaldano però già i motori con una gustosissima ed originale anteprima: ieri infatti sono iniziati i lavori per creare la prima “Digital Beer”, la birra digitale.

Un team di innovatori del nostro territorio sono stati guidati dal mastro birraio Luciano Masocco in un beercamp per dare vita alla prima “birra digitale”. La Digital Beer che nascerà verrrà poi raccontata e degustata proprio durante la quarta edizione di DIGITALmeet ad ottobre. A questo punto però bisogna scegliere l’etichetta definitiva tra le due selezionate dalla nostra squadra:

Dalla collaborazione tra Birra Antoniana e DIGITALmeet è nata la prima Digital Beer. Adesso però l'etichetta la scegliete voi.

Quale etichetta preferite per la Digital Beer ?

VISUALIZZA I RISULTATI

Loading ... Loading ...

Come potete vedere le etichette sono due: la black (quella a sinistra) e la white (quella a destra). Potete votare in tanti modi: lasciando un commento a questo post, scrivendo una mail a info [@] digitalmeet.it, oppure sulla nostra pagina Facebook o su Twitter. Fateci sapere qual è la vostra etichetta preferite, ad ottobre poi vi sveleremo tutti i segreti i questa birra e, naturalmente, la berremo insieme.

 

Il team degli innovatori che ha creato la #digitalbeer

Alla prima fase di preparazione della Digital Beer hanno partecipato Gianni Potti (Presidente CNCT Confindustria Servizi Innovativi e tecnologici), il Prof. Luca De Pietro (Università di Padova), Anna Viel (Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Pd), Luca Giuman (Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi Padova), Davide Baù (Delegato Innovazione Giovani Confindustria del Veneto)  e i giornalisti Riccardo Sandre e Marco De Francesco.

L’evento è stato una succosa anteprima di quello che sarà DIGITALmeet 2016, un festival in cui l’experience diventerà centrale per far uscire il digitale dai nostri computer, tablet e smartphone, e farlo diventare un’esperienza concreta da condividere. Oggi abbiamo iniziato a “sporcarci le mani” gettando le basi di quello che sarà l’evento a cui parteciperemo ad ottobre e puntando su uno dei valori che sta alla base del mondo digitale (e non solo), la contaminazione


X