INCLUSIONE DIGITALE IERI UNA MISSIONE OGGI UN OPPORTUNITA’ COMMERCIALE
Un mondo accessibile: dagli e-commerce ai portali, dalle pensiline ai cartelli stradali…


Abstract

Oggi guardiamo all’accessibilità digitale in modo sintomatico, le ombre di costi e difficoltà nascondono i benefici e le opportunità:

  • persone non vendenti, o ipovedenti, possono accedere a tutte le informazioni
  • persone con disabilità motorie possono effettuare acquisti direttamente da casa
  • persone con disabilità uditiva possono seguire webinar, conferenze, tutorial

La scelta di un Modello Sociale che ha deciso a priori di privilegiare una parte della popolazione escludendo, di conseguenza, tutti gli altri utenti ha occultato qualsiasi altra visione.
Ci si è concentrati sulla creazione di pagine sempre più accattivanti dal punto di vista grafico, di widget più potenti senza individuare e recepire, nelle fasi di progettazione, le necessità degli utenti con disabilità.

Le stime attuali ci propongono inevitabilmente un altro scenario dove l’inclusione non è solo un fatto etico e sociale ma anche numerico e commerciale: si stima una utenza con difficoltà di accesso tra il 10 e il 20%  della popolazione, in rapido aumento vista la velocità di invecchiamento dell’individuo; così ne deriva la necessità delle istituzioni a “normare” il processo e creare standard di riferimento.

Nel 2018 l’aggiornamento delle WCAG (Web Content Accessibility Guidelines) ed il riconoscimento delle stesse da parte degli enti normatori nazionali ed internazionali, è stato un primo grande passo.
La Comunità Europea, nel 2019, con l’approvazione del “European Accessibility Act”, meglio noto come “Disability Act”, ha gettato le basi per rendere accessibili una serie di prodotti e servizi.

Siamo pronti?


ORGANIZZAZIONI COINVOLTE & SPEAKER

Associazione Joomla!Lombardia
promuove il CMS open source Joomla! e il superamento del digital divide verso gli operatori del web, startup, aziende, organizzazioni e singoli professionisti che vogliono vincere la sfida dei nuovi media.

Donato Matturro – Branding Manager Gruppo Rilevant – Presidente Associazione Joomla!Lombardia e membro del JAT (Joomla! Accessibility Team)
Vito Disimino – Software Development Team Leader – Esperto di Accessibilità e membro del JAT (Joomla! Accessibility Team)

Fondazione Nazionale Istituto dei Ciechi
L’Istituto opera per la piena integrazione scolastica e lavorativa, sociale e culturale dei ciechi, degli ipovedenti e dei pluridisabili visivi, promuovendone l’autonomia e valorizzando le aspirazioni personali proprie di ogni età della vita.

Franco Lisi – Direttore Scientifico Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano
Laura Muro – Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano
Ivana Cavallini – Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano
Francesco Cusati – Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano

Associazione Nazionale subvedenti
Dal 1970 operano principalmente nella città di Milano con l’obiettivo di: permettere a coloro che sono affetti da disabilità sensoriale visiva di condurre una vita piena. Dal punto di vista scolastico. Dal punto di vista sociale. Dal punto di vista lavorativo

Rosa Garofalo – Coordinatrice progetti ANS, tiflologa, resp. relazioni esterne DescriVedendo
Amedeo Zerbini – Presidente e coordinatore Ausilioteca ANS

Fondazione Asphi Onlus
Tecnologie Digitali per migliorare la Qualità di Vita delle Persone con Disabilità

Alessandro Bosco,  Fondazione ASPHI Onlus

Università degli Studi di Pavia
Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali

Silvia Favalli – PhD, Assegnista di ricerca in diritto internazionale presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli Studi di Pavia



Locandina


10:00-11:00

22 ottobre 2019

Smau Milano
Via della Posta 8 Milano (MI)

Condividi

X