Arpanet, internet… CSVnet: le reti, tra virtuale e reale, che cambiano e migliorano la vita delle comunità


Descrizione

A 50 ANNI dal primo contatto in Arpanet (acronimo di “Advanced Research Projects Agency NETwork) i Centri Servizio Volontariato connettono l’Italia della solidarietà

La prima trasmissione di dati tramite internet (sarebbe meglio dire Arpanet) fu una sequenza di lettere: prima un L, poi una O e poi la rete crollò. Ci piace immaginare che stessero per scrivere LOVE ma non è così. Stavano per scrivere login prima di essere bruscamente interrotti. Questo primo pacchetto di informazioni, che oggi ci fa sorridere ma che fu rivoluzionario, fu fatto viaggiare il 29 ottobre del 1969 per 650 km circa, dai computer dell’Università della California, a Los Angeles, a quelli dello Stanford Research Insitute, vicino a San Francisco.

Internet, quest’anno quindi, spegne 50 candeline assieme ad uno dei mondi che più di tutti utilizza il digitale a fini sociali, sanitari, di inclusione sociale: la rete dei Centri Servizio Volontariato italiani. CSVnet, infatti, associa la quasi totalità dei centri di servizio per il volontariato operanti in tutta Italia dal 1997. Articolati in una rete di 400 punti-servizio, con 821 addetti, i Csv erogano ogni anno a più di 48 mila associazioni non profit oltre 215 mila servizi gratuiti. Tra questi, 32 mila ore di formazione, 93 mila consulenze, 78 mila servizi logistici, 220 progetti di promozione del volontariato con 118 mila studenti in 1.700 scuole.

50 anni in cui il mondo si è trasformato, mezzo secolo in cui la percezione della realtà è cambiata totalmente, anche grazie al web.

Proprio in questa occasione, DIGITALmeet in collaborazione con CSVnet Associazione nazionale dei Centri Servizio Volontariato vuole organizzare una sorta di “revival” dell’esperimento compiuto cinquant’anni fa: un collegamento via rete tra le varie sedi italiane dei Centri Servizio Volontariato per raccontare come il mondo è cambiato spesso in meglio grazie al digitale.


Programma

Si collegheranno diverse sedi CSV in tutto il Paese, creando una rete (Skype o Hangout) con Digitalmeet e Fastweb. Il media partner di DIGITALmeet, RAI, supporterà l’evento.

Programma

– Il founder di DIGITALmeet farà un breve intervento introduttivo di 3’

– L’esperto di Fastweb racconterà in 10’ la storia da Arpanet, al web come lo conosciamo noi, fino al 5G.

– Intervento di CSVnet di 3-5’

– Intervento di Lorenzo Lolini – Area innovazione tecnologica CSVnet

– Dalla sede di CSV Padova sarà condensato un pensiero sul web e il sociale verso Padova Capitale europea del volontariato 2020: come la rete digitale migliora le relazioni tra il non profit e le istituzioni per la cura del bene comune.

Il tutto, simbolicamente, collocandosi come evento conclusivo di DIGITALmeet 2019, diventerà l’ideale passaggio di consegne al 2020, anno in cui l’Italia ospiterà per la prima volta la capitale europea del volontariato.

DIGITALmeet e CSVnet già guardano al 2020 per proporre una riflessione e una prospettiva sul sociale e il digitale, tema della prossima edizione di DIGITALmeet 2020.

 


14:45

29 ottobre 2019

Sedi CSV collegate tramite web

X