Il lavoro cambia cambiamo il lavoro


Descrizione

Con sempre maggior impeto i sistemi di produzione di beni e servizi si trasformano nella logica del 4.0. Non è solo la manifattura che ha certamente il merito di aver aperto le danze incorporando nel profondo dei sistemi produttivi l’intelligenza del silicio e dei bit: la logica “smart” penetra e si diffonde in tutti i settori dall’agricoltura all’artigianato, dal commercio alla progettazione delle Città e degli spazi di vita. Ma allora quali sono i nuovi luoghi del 4.0? E soprattutto chi è il nuovo lavoratore 4.0? Quali sono i meccanismi di partecipazione a questa radicale trasformazione che si diffonde a livello globale? Quali sono le richieste delle nuove macchine “intelligenti” e quali i benefici per chi lavora con esse? Il 4.0 è unicamente un modo per produrre più rapidamente e soddisfare i bisogni dei clienti con più attenzione o c’è qualcosa di più? Come possiamo progettare il 4.0 perché diventi uno strumento di semplificazione, sicurezza, inclusione, benessere, coinvolgimento? Ne discutiamo partendo dai recenti lavori di Alberto Cipriani con i protagonisti delle aziende 4.0, alcuni tra i principali stakeholder per concludere con i risultati preliminari dell’indagine “100 luoghi” UNIVENETO-Confindustria sulle cento aziende 4.0 che risiedono in Regione Veneto.


Programma

Saluti iniziali

  • Agostino Bonomo – Presidente Confartigianato Imprese Veneto

Presentazione indagine multisettoriale per l’individuazione dei fabbisogni formativi e professionali

  • Paolo Gubitta – Università di Padova

Testimonianze:

  • Federico Boin – Cometec Srl (PD)
  • Luca Tacchin – Delta Engineering (PD)
  • Mauro Pellegrin – Pellegrin Maurizio Installazioni Elettriche (VI)

Al termine buffet

Modera: Andrea Saviane – Ufficio Stampa Confartigianato Imprese Veneto

19.00-21.00

24 ottobre 2018

Crowne Plaza – Via Po, 197 Padova

Condividi

X